on 25 Jul 2017 1:21 PM

“Non ho voglia di andare dall’oculista, mi faccio visitare dall’ottico”.

Stop. No, così non funziona. Dobbiamo parlare di differenze importanti per la nostra salute.

L’oculista effettua, appunto, una visita oculistica vera e propria mentre l’ottico optometrista svolge una analisi visiva.

Le due cose sono differenti e insieme vanno a monitorare in modo accurato la salute dei nostri occhi e di tutto ciò che ci permette di vedere correttamente.

Entriamo più nel dettaglio e cerchiamo di capire la differenza fra queste due tecniche così importanti.

Iniziamo dalla visita che si compone di una serie di test effettuati dall’oculista per valutare le condizioni di salute degli occhi e misurare l’acutezza visiva di una persona, cioè la capacità di mettere a fuoco e distinguere gli oggetti vicini e lontani. Lo scopo della visita è quindi quello di determinare eventuali patologie specifiche dell’apparato visivo.

È opportuno effettuare visite periodiche da un medico oculista di fiducia per verificare la salute dei nostri occhi, soprattutto perché molte malattie degli occhi sono asintomatiche. Inoltre si possono anche rilevare manifestazioni oculari di malattie sistemiche o segni di tumori o altre malattie del sistema nervoso.

Quando è stata l’ultima volta che vi siete fatti visitare? Se la risposta è “mai” o “non me lo ricordo” allora è opportuno iniziare a vedere queste visite come i controlli dal dentista: routinari e indispensabili.

Passiamo ora all’analisi visiva che è invece costituita da una batteria di test legati fra loro e messi a punto negli ultimi 50 anni circa da un team di ricercatori. I risultati dei test sperimentali hanno permesso di formulare tabelle di valori attesi con i quali vengono confrontati i risultati che gli optmetristi rilevano durante le visite ai pazienti. Non vengono quindi ricercate patologie ma semplicemente verificata l’efficienza visiva del paziente.

Se volete un nome che sia una garanzia di una analisi visiva accurata rivolgetevi all’Istituto Ottico Boselli: due optometristi si occuperanno di questi test e sapranno anche consigliarvi a chi affidarvi per una visita oculista approfondita.

Alt